Eccovi una bellissima Intervista dedicata all’attore Tommaso Arnaldi

<
[Voti: 1    Media Voto: 4/5]

Abbiamo avuto il piacere di intervistare l’attore Tommaso Arnaldi è un attore e sceneggiatore italiano, nato a Roma il 15 Settembre 1987. Diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia (2007/2009), parla perfettamente inglese, pertanto ha proseguito i suoi studi all’estero, frequentando Il Tribeca Film Center di New York e altri seminari sparsi per l’Europa. Nel frattempo ha ottenuto uno dei ruoli principali nella fiction di Canale 5 I liceali 3 per la regia di Francesco Miccichè e, in seguito, ha recitato diversi altri ruoli di rilievo in importanti fiction italiane come I Cesaroni, Distretto di Polizia, Ris Roma, La prof. e altri.

Queste esperienze lo hanno aiutato ad ottenere tre ruoli in film per il cinema (Fat Cat, commedia gangster ambientata tra l’Italia e l’Inghilterra, Hybris, thriller soprannaturale di cui è anche sceneggiatore, e Twins di Lamberto Bava, una coproduzione internazionale in lingua inglese che annovera nel cast professionisti del calibro di Gerard Depardieu).

Eccovi la sua intervista:

Come nasce la tua passione per il cinema?

Da quando sono piccolo, sono sempre rimasto affascinato dalle storie che mi passavano davanti agli occhi. Le immagini del grande cinema mi hanno segnato profondamente

Per farti conoscere al pubblico ci racconti quali sono i tuoi film e registi preferiti? E perchè?

Il mio regista preferito è Stanley Kubrick, banale, lo so, ma per me è stato il più grande comunicatore della storia del cinema. Adoro Monicelli, per come sapeva essere leggero sulle tragedie, ma anche Fincher e i suoi colpi di scena .Woody Allen, e Mel Brooks per i loro tempi comici e via dicendo.

Cosa consiglieresti agli aspiranti attori di cinema o teatro?

Di studiare e di tenere duro. È una vita di alti e bassi e non bisogna mollare mai.

Ci racconti qualche aneddoto divertente che ti è capitato sul set?

Mentre stavamo girando Hybris dentro un teatro di posa, improvvisamente è riuscita a fare irruzione sul set una gallina. Ci sono volute due ore per riuscire a catturarla e portarla fuori. È stato esilarante.

I tuoi compositori musicali preferiti quali sono?

Hans Zimmer ed Ennio Morricone.

Hai dei film in particolare che ti sono rimasti nel cuore?

Il mio film italiano preferito è “Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto” di Elio Petri. È un’opera filmica incredibile sotto ogni punto di vista. Ultimamente sono rimasto molto colpito dal film “Mr. Nobody” di Jaco Van Dormael. L’interpretazione di Jared Leto è straordinaria.

I tuoi progetti futuri?

A breve sarò impegnato con la ripresa di due spettacoli  teatrali e c’è una commedia per il cinema da protagonista in ballo. Ma È tutto quello che posso dire per ora.

Ci parli dei tuoi sogni ancora chiusi nel cassetto?

Mi piacerebbe avere la possibilità di recitare per i grandi registi di adesso ovviamente, come Garrone, Sorrentino o Salvatores. Ma del resto… Quale attore non vorrebbe?

Che ne pensi della difficoltà di ripresa del cinema italiano?

Credo che ultimamente ci sia sempre più qualità. Abbiamo avuto un periodo di crisi di idee dal quale, a mio avviso, stiamo uscendo a testa alta. Cannes è una prova.

In ultimo: ci racconti una scena di uno dei tuoi film preferiti che ti sarebbe piaciuto interpretare?

Sicuramente la scena di American History x in cui viene arrestato Edward Norton!

Leave a Comment

Your email address will not be published.