Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Jack Ryan

<
[Voti: 1    Media Voto: 4/5]

Di Valerio Sembianza 

Tom Clancy’s Jack Ryan o semplicemente Jack Ryan è una serie televisiva creata da Carlton Cuse e Graham Roland, ed è basata sul personaggio di Jack Ryan creato da Tom Clancy.

La serie viene pubblicata su Amazon Video dal 31 agosto 2018 in tutti i paesi in cui il servizio è disponibile.

Il 24 aprile 2018, quattro mesi prima del debutto, Amazon rinnova la serie per una seconda stagione.

Interpretato da quattro uomini in cinque film in ventiquattro anni, Jack Ryan è stato più un curriculum vitae che un personaggio.

Boy Scout, Marine, professore di storia, analista della CIA, riluttante eroe d’azione, il suo personaggio può essere tolto dal cassetto in qualsiasi momento e consegnato al prossimo attore in fila.

Certamente c’è qualcosa in quel particolare mix creato da Tom Clancy per la sua serie di romanzi di spionaggio che continua a funzionare, cinque anni dopo la morte dell’autore.

Ora c’è un nuovo Ryan, John Krasinski, ultimo eroe autoironico che proclama “Sono solo un analista” prima di individuare una trama per porre fine al mondo così come lo conosciamo.

Ed è convincente come nessuno; dà al lato professorale di Ryan una credibilità che sia Ford sia Affleck non sono riusciti a gestire e la sua combinazione di fanciullesco e presenza fisica, già usata per la commedia in “The Office”, aiuta a dare al suo Ryan un vantaggio umoristico sia su Baldwin che su Pine.

John Krasinski è il volto di Jack Ryan ed è un piacere da guardare e quello che otteniamo è un solido thriller di spionaggio, con un forte strattone narrativo, interpreti accattivanti (tra cui Wendell Pierce come mentore di Ryan, James Greer, e Abbie Cornish come sua fidanzata, Cathy Mueller) e sotto trame coinvolgenti.

Una caratteristica divertente o frustrante dei film di Ryan era il loro ostinato disprezzo della continuità, saltavano avanti e indietro nel tempo, addirittura il quarto e il quinto riavviavano la storia in modi diversi.

Tom Clancy’s Jack Ryan continua questa tradizione, riportando Ryan ai suoi primi anni come analista e ancora una volta, può salvare il mondo per la prima volta.

Un’altra comunanza tra i film era la visione della Guerra Fredda, dove la Russia era l’impero del male.

La serie si distacca in questo unendo il resto della cultura popolare alla messa a fuoco sul Medio Oriente e rendendo i terroristi i veri antagonisti.

L’analisi geopolitica dello show pone l’islam fobia occidentale come un istigatore dell’islam-fascismo mediorientale.

Il suo scetticismo riguardo al potere americano è fedele alla visione di un personaggio che, in precedenti puntate, è salito al di sopra dei piccoli paradigmi del suo stesso governo.

Pulito ma umano, Jack Ryan suona come un melodramma criminale della vecchia scuola, come un film di gangster che dedica attenzione sensibile ai problemi sociali.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.