24.9 C
Naples
Giugno 19, 2019
News

Film di Natale

DI Andrea Persi

Il Natale, si sa, è tradizione. Gli auguri (con l’immancabile tormentone “a te e famiglia” I regali, il cenone, l’albero, il presepe (rappresentazione di una famiglia in fuga dalla propria terra 2000 anni fa, tanto amata dai nostri politici, quanto poco lo sono quelle in carne e ossa che scappano al giorno d’oggi) e, ovviamente il film di Natale. A lungo hanno dominato storie per famiglie ad alto contenuto sentimentale come La vita è meravigliosa, Miracolo sulla\nella\della\alla (a seconda delle versioni) 34 strada e le svariate trasposizioni del Canto di Natale di Dickens (la cui genesi è stata raccontata lo scorso anno del film Dickens – L’uomo che inventò il Natale dell’indiano Bharat Nalluri). Il consumismo degli anni ’80 e ’90 ci ha invece portato film che potremmo definire di denuncia dell’ipocrisia natalizia come Una poltrona per due (ossessivamente trasmesso dalle reti Mediaset ogni vigilia negli ultimi 20 e passa anni), Mamma ho perso l’aereo, il cui protagonista, l’ormai trentottenne, Macaulay Culkin ha riproposto quest’anno alcune delle scene più famose in uno spot per Google Assistant, l’orrorifico I Gremlins di Jo Dante o la commedia nera Parenti serpenti di Monicelli. Più di recente, se si escludono sporadiche pellicole irriverenti come il Babbo Bastardo di Billy Bob Thornton, a farla da padrone sono i vari cinepanettoni in cui il Natale era solo un pretesto per mettere insieme un gruppo di personaggi alle prese con gag buone per tutto l’anno le commedie romantiche e un po’ favolistiche come Love Actually e i film per i più piccoli come Polar Express che sembrano aver monopolizzato l’intrattenimento cinematografico e televisivo dei giorni di festa.

Difficile dire se sia un bene o una male. Perché se è bello credere nella magia di storie rassicuranti non è nemmeno sbagliato ricordarsi, magari in maniera dissacrante, che far essere Natale tutto l’anno dipende soprattutto da noi.

Related posts

Nicolas Cage sarà il protagonista del primo film inglese di Sion Sono: Prisoners of the Ghostlands

Nicola

Pitch Perfect 3 – L’ultimo capitolo della frizzante trilogia in Dvd, Blu-ray e Digital HD da oggi con Universal Pictures Home Entertainment Italia

giubors

Morto tra una settimana (O ti ridiamo i soldi)

giubors

Leave a Comment