Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Iron Fist – la seconda stagione

<
[Voti: 1    Media Voto: 4/5]

 

Di Valerio Sembianza

Per prima cosa la buona notizia: la seconda stagione è notevolmente meglio della prima ed è anche piacevolmente divertente.

La cattiva notizia è che la serie di supereroi di Netflix e Marvel Iron Fist continua a peggiorare e sembra esserci poco da fare.

Finn Jones non ha convinto fin dall’inizio.

Come Danny Rand / Iron Fist, è destinato a essere il più esperto combattente di arti marziali che l’Universo della Marvel abbia mai visto.

Lui non riesce a rappresentarlo o quantomeno a essere credibile.

L’ex star del Trono di Spade ha ammesso di aver avuto poco tempo per imparare le coreografie di combattimento prima di girare la prima serie e sullo schermo questo è stato piuttosto evidente.

E mentre è innegabile che in questa seconda stagione sia nettamente migliorato non è ancora così convincente.

Si è cercato di ovviare a questo coprendo la metà inferiore della faccia del nostro eroe durante la maggior parte delle scene di lotta in modo da dare più spazio alle controfigure.

A questo però aggiungiamo che il personaggio di Danny Rand ha quell’energia petulante che rende il nostro eroe inviso al pubblico che vorrebbe quindi vederlo fallire.

Ma torniamo alla buona notizia: un nuovo showrunner, Raven Metzner ha dato nuova vita all’Iron Fist  innalzando considerevolmente il ritmo della serie e accorciandone la durata a soli dieci episodi.

La trama, grazie agli eventi di The Defenders, ha dato un taglio netto con il crime cult soprannaturale de La Mano, la cui presenza malevola aveva contribuito a ingarbugliare notevolmente sia questa sia altre serie.

Con la scomparsa de La Mano, un vuoto di potere si è aperto a Chinatown con le Golden Tigers e gli Hatchet sull’orlo della guerra tra bande.

Nuovi personaggi si uniscono in questa stagione come Misty Knight (Simone Missick), direttamente da Luke Cage, che ha una grande chimica con Colleen.

Ogni volta che le due sono sullo schermo è un piacere.

Quindi, la seconda stagione è un passo nella giusta direzione per Iron Fist, sfortunatamente, quel passo è essenzialmente un passo in punta di piedi.

Danny Rand rimane blando e non coinvolgente come la storia che lo circonda ed è ‘un peccato visto l’investimento fatto.

Ma questa seconda stagione si dimostra solo una nuova aggiunta al mucchio di deludenti seguiti dell’universo Marvel-Netflix.

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.