Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Knightfall

<
[Voti: 1    Media Voto: 3/5]

Di Valerio Sembianza 

Knightfall è una miniserie televisiva storica statunitense creata da Don Handfield e Richard Rayner per History .

La miniserie è stata ordinata nel gennaio del 2016, con Jeremy Renner che è il produttore esecutivo, mentre è trasmessa dal 6 dicembre 2017.

Knightfall racconta la caduta, la persecuzione e la morte al rogo dei Cavalieri templari, come orchestrato da Filippo IV di Francia il 13 ottobre 1307.

La miniserie si concentra sul Maestro dei Templari di Parigi Landry du Lauzon, un valoroso guerriero scoraggiato dai fallimenti dei Templari in Terra santa che è rinvigorito da notizie riguardanti il Santo Graal, riapparso in Francia.

La storia inizia nel 1291 quando Landry e i suoi compagni Templari sono nei giorni calanti dell’Assedio di Acri, una sconfitta che ha segnato l’ultima delle roccaforti dei crociati in Terra Santa.

Nel conflitto, il guerriero Gawain (Padraic Delaney) viene ferito per  proteggere Landry, che fa un disperato tentativo finale di salvaguardare il Santo Graal, solo per vederlo perso, apparentemente per sempre.

Quindici anni dopo, Landry è di stanza con molti dei suoi compagni cavalieri a Parigi, dove offre addestramento militare a Re Filippo IV (Ed Stoppard) e consigli sulle relazioni (e non solo) con la regina Joan (Olivia Ross).

Il destino della Francia potrebbe dipendere dalle future nozze della figlia del re Isabella (Sabrina Bartlett), un’unione nazionale che potrebbe fare affidamento sulla benedizione di papa Bonifacio VIII (Jim Carter), ma che preoccupa l’intrigante consigliere di Filippo Guillaume de Nogaret (Julian Ovenden).

I Cavalieri Templari stanno diventando impazienti riguardo al loro ruolo in un mondo in cui non ci sono Crociate, ma le cose stanno per cambiare quando una tragedia porta Landry a sapere dove si trova il Graal e a entrare in contatto non solo con i Saraceni Musulmani ma anche con una misteriosa fratellanza.

Per la storia attuale, i Cavalieri Templari hanno avuto un ruolo importante a Parigi in questo periodo e sono stati, infatti, visti come una minaccia da Guillaume de Nogaret e da una varietà di altri reali europei.

Per la maggior parte queste preoccupazioni erano dovute alla dimensione del loro esercito e alla pienezza delle loro casse, e per dare alla serie un po ‘di credito, questi sono i punti su cui si focalizza, anche se fugacemente, attraverso sei dei 10 episodi della prima stagione

Principalmente, però, il quadro della trama si destreggia tra I cavalieri della tavola rotonda, Robin Hood e anche occasionalmente un po’ de Il trono di spade.

Le battaglie e i duelli con le spade sono messi in scena con competenza, ma le uniche parti memorabili tendono a essere il climax improvviso e sorprendentemente violento, che spesso coinvolge le persone uccise e soprattutto trafitte.

La serie si muove molto velocemente, Landry ottiene fondamentalmente un indizio per settimana nella sua ricerca del Graal, che però raramente tocca la vera religione o la fede.

Purtroppo l’intera impresa è snervata sia da una sceneggiatura troppo rigida ma c’è abbastanza cotta di maglia, scontri con le spade e pugnalate alle spalle (letteralmente) per soddisfare l’appassionato fan del dramma storico.

 

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.