Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!

Wayward Pines

<
[Voti: 1    Media Voto: 2/5]

Di Valerio Sembianza 

Wayward Pines è una serie televisiva statunitense trasmessa dal 14 maggio 2015 dalla Fox.

La prima stagione, in origine ideata come una singola miniserie, è una trasposizione della trilogia di romanzi da cui prende il nome, Wayward Pines, pubblicata tra il 2012 e il 2014 e scritta da Blake Crouch, il quale si era ispirato alla serie del 1990 I segreti di Twin Peaks e allo stile di David Lynch.

La verità può rendere liberi. A meno che tu non sia una serie drammatica di un’ora incentrata su un mistero con aspetti potenzialmente soprannaturali e / o scientifici che si nascondono dietro le quinte. Se questo è il caso, la verità può rovinarti. L’anno scorso, su Fox ha debuttato Wayward Pines, basata su una serie di libri incentrati su un agente dei servizi segreti che si risveglia, in seguito ad un incidente d’auto, in una città indescrivibilmente strana. Il quinto episodio della prima stagione  ha dato agli spettatori proprio questo, la verità, la consapevolezza della situazione prendendo una direzione coraggiosa e contraria alla natura enigmatica dei suoi progenitori. Ma poi la stagione è andata in discesa, non riuscendo a capitalizzare la nostra conoscenza della vera natura di Wayward Pines. Tale incertezza si trascina per inerzia lungo tutta una seconda stagione che non ha nulla del fascino inquietante di primi episodi della stagione precedente e si trasforma invece in un’altro generico sci-fi thriller d’azione senza mordente. Inizialmente, l’introduzione del Dr. Theodore Yedlin (Jason Patric) in città suscita interesse giacché più volte entra in contatto con i punti cardine della prima stagione laddove la leadership della città è oramai in mano alla prima generazione e nella fattispecie di Jason e il suo esercito di tirapiedi ventenni. Una volta che Theo è scongelato dal suo sonno criogenico per la sua vasta competenza medica, Jason ricorda al suo braccio destro Kerry che il medico dovrà forzatamente  poi tornare a dormire.

“Non voglio un’altra situazione Ethan Burke,” spiega.

Ironia della sorte, questo è ciò che gli sceneggiatori di Wayward Pines hanno finito per creare .La linea di fondo è che Wayward Pines ha perso qualcosa nella seconda stagione ; la maggior parte delle sue mancanze deriva dalla mancata ricreazione della sua atmosfera di base, ora che sappiamo la verità, l’approssimazione culturale diventa un disagio evidente. Inizialmente tutto veniva racchiuso nel mistero della propria creazione, ora, senza nulla di nuovo da aggiungere nel grande schema del genere televisivo, la cittadina avvizzisce e così l’intera stagione.

 

 

Leave a Comment

Your email address will not be published.